header_stadio_d-g-bandion

Via A. Bonacossa, 1 – Cortina d’Ampezzo

Informazioni: tel. 0436 881812
Cassa Stadio: tel. 0436 881818
Servizio wifi gratuito

Come arrivare

Lo Stadio del Ghiaccio è situato a pochi minuti a piedi dal centro di Cortina. Alla fine del Corso Italia, in direzione nord, imboccare via del Castello e proseguire per circa 500 m.
La zona è servita durante la stagione invernale anche dalla linea di autobus urbani.
E’ agibile sia d’inverno che d’estate con una pista di pattinaggio (30 x 60 m.) refrigerata, servizio di bar, maestri di pattinaggio, solarium e parco giochi per bambini. Nella zona retro Stadio si trova un’area attrezzata per gli skateboarder.
Lo Stadio Olimpico del Ghiaccio è certamente l’impianto più importante, per dimensioni ed impegno, costruito per ospitare le discipline sportive “del ghiaccio” delle VII Olimpiadi Invernali del 1956, è stato sede della Cerimonia
Ufficiale di Inaugurazione.

193_1

Lo Stadio Olimpico del Ghiaccio è utilizzato oltre che per le attivita’ delle Societa’ Sportive (Hockey, pattinaggio artistico, short track, curling, broomball) anche per i servizi turistici quali il pattinaggio pubblico su ghiaccio; si può inoltre assistere alle varie esibizioni sportive di Hockey, pattinaggio artistico nonchè spettacoli musicali vari.
Di recente, si è intervenuto attraverso radicali lavori di ristrutturazione che hanno portato ad avere una struttura non più “open air” (all’aperto) bensì uno stadio coperto.

Dolomiti Paradise Parco Giochi

234_1

Orario Parco Giochi
INVERNO
Aperto tutti i giorni dalle ore 10.00-18.00 ingresso libero

Chiuso in caso di mal tempo

stadio_ingresso

Orari di apertura

dal 1 al 10 dicembre 2017
10.30-12.30/16.00-17.30

dal 22 dicembre al 7 gennaio
10.30-12.30/16.00-18.00

dall’ 8 gennaio al 2 aprile  2018
dal lunedì al giovedì:
10.30-12.30/16.30-17.30
dal venerdì alla domenica:
10.30-12.30/16.00-17.30

CARNEVALE
dal 12 al 18 febbraio
10.30-12.30/16.00-17.30

Tariffe

Pattinaggio con nolo pattini (per turno) € 10,00
Pattinaggio con nolo ridotto € 9,00
Pattinaggio (pattini propri) per turno € 6.00
Pattinaggio (pattini propri) ridotto € 5.00
Servizio di istruttori di pattinaggio, terrazza solarium, feste di compleanno, servizio bar

197_1

Hockey

Attività agonistica con i campionati di Hockey serie A e giovanili.
http://www.hockeycortina.com/

Indietro nel tempo – Cenni Storici

GIOCHI OLIMPICI INVERNALI DEL 1956

Lo Stadio Olimpico del Ghiaccio di Cortina è stato sede della
Cerimonia Ufficiale di Inaugurazione delle VII0 Olimpiadi Invernali e la fiamma olimpica ha brillato in questo impianto durante tutti i giorni dello svolgimento dell’Olimpiade, fino al giorno di chiusura con la cerimonia lvi svolta. Ha ospitato le competizioni di Hockey su ghiaccio e pattinaggio pubblico.

I vincitori delle gare olimpiche
Hockey su ghiaccio: U.R.S.S.
Pattinaggio artistico femminile: Albright Tenley F. (USA)
Pattinaggio artistico maschile: Jenkins Hayes A. (USA)
Pattinaggio artistico coppia: Schwarz E. – Oppelt K. (AUT)

DATI TECNICI

I Lavori sono iniziati nel 1952 e l’inaugurazione ufficiale è avvenuta il 26 ottobre 1955.
Progetto: M. Ghedina, arch. Nalli e arch. Uras.
Direttore dei lavori: ing. Igino dalla Bernardina
Calcoli delle strutture in cemento: ing. A. Carrè
Struttura in cemento armato rivestita in legno (abete, larice, cirmolo – tetto rivestito in rame)
Area di pattinaggio mq. 4320 di cui mq. 1800 con refrigerazione artificiale.
Edificio tribune con struttura a forma di “U” rivolta verso sud: dotata di 4 piani e alta 14 mt.
Capacità spettatori nr. 7.000 di cui 2.000 in gradinata e 5.000 in tribuna, con possibilità di ampliamento con infrastrutture extra a 12.000 persone.
N. 4 spogliatoi per squadre di Hockey – sala massaggi – sauna – 19 spogliatoi singoli – spogliatoi per il pubblico – magazzini vari e laboratori tecnici.
La Sala macchine, esempio di tecnologia avanzata di quel tempo ed ancora in perfetta efficienza, contiene i vari compressori, serbatoi di ammoniaca, centrale smistamento di energia elettrica.
L’impianto refrigerante è ad ammoniaca anidra NH2 e prevede alla refrigerazione della pista mediante 50 km. circa di serpentine poste ad alcuni centimetri al di sotto della superficie della pista di pattinaggio.
Sotto la cornice del tetto 126 proiettori per l’illuminazione dell’impianto per una potenza totale di circa 3.000.000 Lumen.

235_1

237_1

236_1