cortina_trampolino

Trampolino Olimpico “Italia”

Il Trampolino Olimpico Italia ha ospitato competizioni nazionali e internazionali di salto con gli sci, gare di Coppa del Mondo e il Gran Prix delle nazioni di salto con gli sci.

In estate la pista di atterraggio del trampolino è allestita e utilizzata per allenamenti e partite di calcio.

Come arrivare

Il trampolino è situato in località Zuel.
In auto, dal centro di Cortina prendere la strada statale 51 in direzione sud (Belluno-Venezia) e svoltare a destra al bivio in corrispondenza della fermata dell’autobus di Zuel.

A piedi può diventare occasione di una passeggiata panoramica, seguendo tutto il tratto della ex-ferrovia, fino ad arrivare a Zuel.

Con l’autobus urbano – linea 2-, scendere alla fermata Zuel e proseguire a piedi per un breve tratto.

trampolino_inv

trampolino

266_1-1

214_1

Indietro nel tempo – Cenni Storici

Il trampolino è stato costruito nel 1955, in occasione delle VII Olimpiadi Invernali ospitate a Cortina, sulla stessa collina dove, fin dagli anni Trenta,
esisteva già un trampolino in legno per il salto sugli sci.

L’inaugurazione ufficiale del Trampolino Italia è avvenuta l’8 dicembre 1955.

La progettazione, i calcoli statici e gli studi realizzati vi sono stati curati dagli ingegneri Piero Pezzati, Guglielmo Holzner, Enzo Montovani, Luciano Berti, Reinhard Straumann.

I vincitori delle gare olimpiche
Salto speciale: Anti Hyvarien , FIN, 227 punti. Combinata nordica: Sverre Stenensen, NOR, 455 punti. 1982: record realizzato di Roger Rudicon con m. 92. record italiano di Bruno De Zordo con m. 86.5.

264_1

265_1-1